Giuseppe Sersale

Giuseppe Sersale è strategist di Anthilia Capital Partners e co-gestore di Anthilia Blue.
Laureato in Economia e Commercio all’Università di Pavia, con tesi sperimentale in matematica finanziaria, vanta 10 anni di esperienza come fund manager e 5 come fixed income broker in primarie realtà dell’investment banking.
Tra il 1992 e il 1997 ricopre vari incarichi in Banca Commerciale Italiana
Nel 1998 entra nell’asset manager del gruppo, nel team di gestione dei fondi monetari.
Nel 2001 in Nextra Investment Management è responsabile del comparto fixed income dei fondi flessibili, e successivamente responsabile di credito e strutturati di tasso nel team mandati istituzionali.
Nel 2007 Giuseppe Sersale passa sul sell side, entrando in BNP Paribas con l’incarico di sales di bond governativi, covered bond e derivati di tasso alla clientela istituzionale italiana.
Nel 2010 passa a Citigroup Corp con il medesimo incarico.
Da 4 anni scrive con regolarità una newsletter di commento ai mercati finanziari.



Tentativi di stabilizzazione da parte dell'azionario globale

Wall Street ha messo poi un po' di distanza tra la chiusura e i livelli peggiori della seduta, pur terminando con un significativo passivo (S&P 500 -0.7%).

Tentativi di stabilizzazione da parte dell'azionario globale

Decisa accelerazione al ribasso indici paesi industrializzati

Un brusco avvitamento per l'S&P (-0.8%) nelle ultime 2 ore della seduta di ieri ha dato un ulteriore giro di vite al sentiment.

Decisa accelerazione al ribasso indici paesi industrializzati

Ritorno UK e USA sul mercato produce una seduta interlocutoria

Il ritorno a pieno regime dei mercati dopo il week end lungo in UK e US è partito con un clima discreto in Asia.

Ritorno UK e USA sul mercato produce una seduta interlocutoria

Sentori Europeisti dal week end elettorale in EU

Il week end (lungo) elettorale è infine alle spalle.

Sentori Europeisti dal week end elettorale in EU

La trade war torna a gravare sul sentiment

Continua a piovere, sul fronte USA - Cina.

La trade war torna a gravare sul sentiment

Seduta interlocutoria in attesa di minute FOMC

Abbiamo avuto un'altra giornata di recupero del sentiment, con i principali mercati a mettere a segno buone performance.

Seduta interlocutoria in attesa di minute FOMC

Lo scontro USA - Cina invade il tech e deprime il sentiment

La trade war tra USA e Cina si espande in nuove aree, in precedenza solo sfiorate dalle frizioni, e torna a "mordere" il sentiment.

Lo scontro USA - Cina invade il tech e deprime il sentiment

L'arresto del newsflow produce un robusto rimbalzo del sentiment

Violentissimo rimbalzo del sentiment nella giornata odierna, senza particolari motivi, se non un arresto nel finora tambureggiante newsflow negativo sul trade.

L'arresto del newsflow produce un robusto rimbalzo del sentiment

Trump nuovamente in soccorso dei mercati azionari

Il buon tono a Wall Street ha lasciato spazio ad un clima più riflessivo in Asia.

Trump nuovamente in soccorso dei mercati azionari

Trump riaccende speranze sul trade e i mercati mostrano sollievo

Peggior seduta dal 3 Gennaio per l'S&P 500 (-2.38%) mentre per trovare una seduta peggiore per il Nasdaq (-3.46%) bisogna tornare al 4 dicembre 2018.

Trump riaccende speranze sul trade e i mercati mostrano sollievo

Si inasprisce lo scontro USA Cina e i mercati si spaventano

Gli eventi del week end costringono i mercati a rivalutare l'entità della rottura USA - Cina a inizio settimana.

Si inasprisce lo scontro USA Cina e i mercati si spaventano

Torna il pessimismo sui mercati riguardo le frizioni USA - Cina

Non è durato granchè l'ottimismo generato da Trump e dall'ufficio stampa della Casa Bianca.

Torna il pessimismo sui mercati riguardo le frizioni USA - Cina

L'ottimismo Casa Bianca produce un rimbalzo del sentiment

Un colpo di reni finale ha impedito all' S&P 500 di mettere giù una perdita superiore al 2% (sarebbe stata la peggior seduta dal 3 Gennaio).

L'ottimismo Casa Bianca produce un rimbalzo del sentiment

Il newsflow sui rapporti USA - Cina continua a peggiorare

Wall Street ha messo a segno un recupero clamoroso, chiudendo perdite pari a 1/4 di quelle mostrate in apertura (S&P 500 a -0.44% vs un livello di apertura di -1.61%).

Il newsflow sui rapporti USA - Cina continua a peggiorare

Trump incalza la Cina ma i mercati incassano senza panico

Doveva essere un inizio settimana tranquillo, con UK e ancora il Giappone chiusi per festività.

Trump incalza la Cina ma i mercati incassano senza panico

Il FOMC si rivela meno accomodante delle attese

Altolà di Powell ai mercati dei tassi US, che stavano dirigendosi a prezzare una probabilità troppo alta di un taglio dei Fed Funds nel 2019.

Il FOMC si rivela meno accomodante delle attese
apk