Value Growth

Termine inglese col quale, in ambito finanziario, si identifica quella politica di gestione del portafoglio basata sulla selezione di titoli sottovalutati rispetto ad un’analisi di natura fondamentale.