Di seguito riportiamo l'intervista a Davide Biocchi, trader-Directa SIM, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

L'euro-dollaro continua a recuperare a grandi passi dopo aver toccato nuovi minimi dell'anno nelle scorse sedute. Il peggio è alle spalle per questo cross?

Mi aspetto che la situazione evolva ora verso una fase di assestamento per l'euro-dollaro, tanto è vero che dopo un affondo iniziale i corsi si sono riportati anche al di sotto del precedente supporto in area 1,115.

Prevedo che gli sviluppi nel breve non porteranno l'euro-dollaro molto lontano dai livelli correnti e non mi sembra che questo cross sia in questa fase l'asset più sotto la lente del mercato.

L'euro-dollaro è stato affondato dalle vendite dopo l'annuncio sui tassi Usa da parte della Fed che ha guadagnato una mossa rispetto alla BCE.
Nel breve non mi aspetto in ogni caso grandi movimenti nè al rialzo nè al ribasso.

Sempre parlando di valute c'è qualche tema caldo che vuole segnalarci?

Più si avvicina ottobre e più la sterlina salirà sugli scudi perchè tutto che va dietro il contesto che bisogna mettere in conto per la Brexit, coinvolgerà maggiormente la valuta inglese.
Sicuramente quest'ultima catalizzerà l'attenzione del mercato fino all'autunno e anche oltre.

Cosa può dirci in merito al recente andamento di alcuni beni rifugio come l'oro e il Bund?