Di seguito riportiamo l'intervista a Davide Biocchi, trader-Directa SIM, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib è tornato a salire dopo il calo delle prime due sedute di questa settimana, riportandosi sopra quota 22.000. C'è ancora spazio al rialzo nel breve?

Secondo me c'è una concreta possibilità che il Ftse Mib vada a segnare nuovi massimi dell'anno. 

Piazza Affari sembra comunque tenere e nel complesso anche l'Europa, con i mercati che stanno superando con successo l'appuntamento di ieri con la Fed, dopo quella della scorsa settimana con la BCE.

A mio avviso c'è la possibilità che il Ftse Mib tenti un impatto con una resistenza importante e che lo stesso possa avere un esito positivo.

Visto che l'indice è ormai vicino ai massimi dell'anno in area 22.350, vale la pena aspettare la rottura di questo livello prima di nuovi posizionamenti.

Oltre i top dell'anno il Ftse Mib ha un target di breve a quota 22.500/22.500, superato il quale si andrà verso l'obiettivo intermedio a 22.900 punti, scavalcati i quali l'indice andrà dritto verso i 23.900/24.000 punti.

Al momento non vedo particolari rischi al ribasso a Piazza Affari e con il superamento dei 22.350 da parte del Ftse Mib, vedo uno scenario rialzista molto interessante.

Il target finale sarebbe anche più alto di quelli indicati prima, visto che il superamento dei 24.000 punti aprirà le porte ad obiettivi ben più elevati.