Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

Alla luce dell'esito dell'incontro tra il presidente Usa e quello cinese. Come giudica la reazione odierna delle Borse e qual gli impatti nel breve?

L'accordo raggiunto tra Stati Uniti e Cina sabato scorso, che prevede una tregua temporanea sui dazi e una ripresa dei negoziati tra i due Paesi, sta favorendo una risposta positiva delle Borse, tutti in rialzo oggi a partire da quelle asiatiche.

Abbiamo però la netta convinzione che i mercati azionari, dopo una prima reazione emotiva, prenderanno profitto dai massimi di breve e medio termine.

Quello che sarà importante verificare è come si concluderà nei prossimi mesi la disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina.

L'ipotesi di un completo fallimento delle trattative è da scartare, non convenendo a nessuno dei due Paesi mettersi in questa posizione.

Nel caso in cui dovesse verificarsi un simile scenario, è inutile dire che le Borse ovviamente potrebbero reagire molto negativamente.

In ogni caso al momento riteniamo che gli spazi di oscillazione siano piuttosto ridotti, con reazioni anche erratiche di breve durata.

A Piazza Affari il Ftse Mib sta risalendo la china dopo il test di area 21.000. Quali scenari è possibile ipotizzare per le prossime giornate?