Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

Come valuta le indicazioni arrivate dal G20 in merito all'accordo tra Cina e Usa e quali reazioni si aspetta ora in Borsa nel breve?

Per buona pace di tutti si è raggiunto un accordo con un colpo al cerchio ed uno alla botte, con una mediazione di Trump all'italiana, senza insegnarci ovviamente nulla di nuovo.
Da una parte si spendono (e rimandano) nuovi dazi imposti alla Cina, dall'altra si favoriscono i prodotti Usa verso il Paese asiatico.

Naturalmente una strizzata di occhi a Putin ed una stretta di mano da puro protocollo ai cinesi, ben sapendo tutti, che tale mediazione sarà presto pronta per essere ridiscussa, del resto il Medio Oriente, l'Opec e l'Italia qualcosa dovrebbero pur aver insegnato.

Gli effetti sui mercati si vedranno, soprattutto sul cross euro-dollaro, se gli Usa continueranno con questa vigorosa crescita, bassa disoccupazione ed aumento moderato e costante dei salari.

Il cross dovrebbe portarsi allora verso i minimi raggiunti il mese scorso raggiunti in area 1,12, ed anche tentare un affondo verso area 1,09/1,10.
In caso di prematura fine di questo lungo ciclo positivo potremo rivedere un ritorno invece anche verso area 1,16/1,17.

Le Borse Usa oscilleranno tra i massimi di area 26.600 di Dow Jones e i minimi  dei 23.500/23.400, seguite dai mercati asiatici, soprattutto giapponesi e un po' meno dai listini europei.
Guardando in particolare a Wall Street, segnaliamo due operazioni suggerite ai nostri abbonati proprio oggi in una nostra pillola operativa.