Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

In America lunedì è partita ufficialmente la nuova stagione degli utili societari. Cosa prevede dai conti del secondo trimestre e quali impatti si aspetta sulle Borse nel breve?

Visti i livelli raggiunti, basta veramente poco a far girare la testa e a far scendere bruscamente i mercati azionari Usa, anche se i dati sulle nuove trimestrali saranno complessivamente buoni.

Qualche eccezione vi sarà e sarà anche fragorosa, andando a raffreddare i fin troppo esuberanti mercati ed i loro massimi assoluti toccati ad inizio settimana.

Basti vedere il tonfo di ieri di FCA, anticipato alla vigilia appunto sul mercato Usa, alla sola uscita di un semplice giudizio estremamente severo di Goldman Sachs, molto discostante da quello di altre, pur importanti banche d'affari.

Ci aspettiamo in generale una leggera frenata degli indici Usa ed a seguire di quelli in Estremo oriente ed in Asia e gli effetti si dovrebbero far sentire anche in Europa.

A Piazza Affari il Ftse Mib resta sempre ad un passo dai massimi dell’anno aggiornati nelle ultime sedute. Quali i possibili scenari per le prossime giornate?

Seduta contrastata quella di ieri a Piazza Affari, appesantita appunto da FCA, passato dai 12,70 ai 12 euro, dopo aver toccato le resistenze a 12,80/12,90 euro ad inizio settimana.