Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

I mercati azionari continuano a mostrare un’ottima intonazione, senza risentire delle ultime indicazioni sul coronavirus. Quali le attese nel breve per le Borse?

Sempre molto tirati tutti i mercati azionari, da quelli cinesi a quelli Usa, i primi sostenuti comunque dalle aspettative di ulteriori misure tendenti a sostenere l'economia della Cina, fiaccata ormai da più di un mese.

Wall Street continua invece ad accogliere denaro alla luce di un Trump sempre più in sella, dopo l'archiviazione dell'impeachment.

Alla fin fine, bisogna poi vedere se il virus cinese potrà creare preoccupazione negli Stati confinanti e via via verso l'Europa, ma sopratutto in Africa.

I primi segnali dalla Francia ed in Egitto non sono infatti incoraggianti, pur ancora limitati ad oggi.

Bisogna tener presente che se dovesse riprendere soprattutto dal Nord Africa un esodo massiccio via mare verso l'Europa e l'Italia, non ci sarebbero più i controlli e blocchi di sbarco nei porti, che anzi stanno per essere modificati ed allentati da nuove misure del nuovo Governo.

Negli USA invece, dove le Borse alimentano il consensus di Trump e viceversa, potrebbe farsi spazio la candidatura di Bloomberg, con discrete possibilità di successo finale. E allora il quadro cambierebbe!

Solo il Giappone, che pur ha dei grandi problemi di contagio, ha recentemente virato in negativo con il suo PIL, affondando già i mercati.