Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

Nelle ultime sedute Wall Street ha recuperato terreno, favorendo lo shopping anche sulle Borse europee. Si aspetta ulteriore positività nelle prossime giornate?

A fare da padrone è sicuramente il dollaro che invoglia con euro debole, a fare un po' di shopping anche a Piazza Affari, sia su alcune big cap finanziarie, come Intesa Sanpaolo e Generali, che su alcune realtà a piccola e media capitalizzazione come Autogrill ed El.En che hanno, fra l'altro, rilasciato ottimi risultati con riferimento al quarto trimestre e all'intero 2018, con buone prospettive per l'anno in corso.

Ecco il perchè del notevole aumento dei volumi nelle ultime sedute, con la mano pesante degli anglosassoni che si è fatta sentire, attraverso uno stock picking molto mirato ed intelligente, con prezzi ancora a sconto.

Più tirati e decisamente più cari il Dow Jones e l'S&P500, mentre fa storia a sè il Nasdaq.

Anche se con il freno un po' tirato, con segni misti sul Dow Jones e l'S&P500, con buona tenuta di molti big, ma con anche rovinose cadute come quelle di General Electric, Tesla, Facebook e soprattutto Boeing, il Nasdaq Composite si sta avvicinando ad importante soglie di resistenza e anche ai massimi di sempre.

Potremo assistere a breve ad una figura di doppio massimo decrescente, foriera di brusche e durature cadute, con ritracciamenti prettamente tecnici.