Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Fabrizio Brasili, analista finanziario, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari. Chi volesse contattare Fabrizio Brasili può scrivere all'indirizzo email: f.bsuperguru@yahoo.it.

Piazza Affari ha indietreggiato nelle ultime sedute, perdendo in chiusura di settimana l'area dei 19.000. Quali implicazioni ciò potrà avere nel breve? Si aspetta il classico rally di Natale?

A Piazza Affari ci aspettiamo fino a fine anno un continuo ondeggiare fra supporti e resistenze, ora in un range individuato fra 18.300 e 19.300 punti di future con scadenza dicembre.
Non è da escludere però la possibilità di uscire nell'intraday da questo intervallo di prezzi, più verosimilmente verso i 18.000 punti che verso i 19.500, il tutto al netto di evoluzioni di natura economica e politica prevalentemente endogena.

Non ci aspettiamo un vero e proprio rally di Natale, ma un moderato e attento stock picking da parte dei professionisti, tesi ad imbellettare un anno pesante e difficile, a dir poco.

Per il  primo semestre 2019 sarà tutta un'altra musica, dettata dalla tenuta del nostro Governo, da possibili elezioni in Italia e da quelle certe in Europa.

Quanto al breve termine, dovremmo andare a ritestare la parte inferiore del range prima indicato, in area 18.000/18.200, con la pesantezza dei soli titoli finanziari e petroliferi.

Solo in caso di un impulso corale ribassista dei ciclici e del lusso potremo assistere a tentativi di rottura di questi livelli per approdare in area 17.800.