Unicredit ha disegnato una sorta di doppio minimo visto che nei giorni scorsi si è avvicinato ai 9,8 euro toccati a febbraio.

Se il titolo dovesse riuscire a difendere i valori attuali potrebbe dare vita ad un bel recupero e risalire la china almeno fino a quota 11,2/11,3 euro.

Vorresti diventare un bravo trader come Angelo Ciavarella?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Nel caso in cui Unicredit non dovesse riuscire a difendere i 9,7/9,6 euro si potrebbe assistere ad un crollo violento.
Al momento la mia view sul titolo è moderatamente costruttiva e sui livelli attuali si potrebbe tentare un acquisto.

Saipem continua a mostrare una maggiore vivacità rispetto ad ENI. Qual è la sua view su questi due titoli?

Saipem come sempre è più volatile di ENI, si muove di più e tende in qualche modo ad amplificare i movimenti del petrolio.