Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib sta provando a recuperare terreno verso area 21.500. La correzione si può considerare conclusa o è presto per dirlo?

Il Ftse Mib ieri ha toccato un minimo ad un passo da quota 21.100 punti da cui ha avviato un rimbalzo e ora deve fare i conti con la resistenza di area 21.500.

La violazione di questo ostacolo getterà le basi per un ritorno dei corsi sui massimi dell'anno, visto che l'indice sopra i 21.500 punti potrà allungare prima verso area 21.800.

Oltre questo livello il Ftse Mib si proietterà sui massimi dell'anno in area 22.200/22.350.

Al ribasso il primo supporto è sui minimi di ieri in area 21.100, sotto cui la discesa proseguirà verso i 20.600/20.580 punti.

In caso di cedimento anche di questa soglia, evento che ritengo poco probabile, il Ftse Mib scivolerà verso area 20.000, riportandosi così sui minimi di agosto. Mi aspetto però la discesa venga bloccata da 20.600/20.580 punti, dove troviamo la trendline di lungo periodo che parte dai minimi di dicembre scorso.

Personalmente sono fiducioso sulla possibilità di assistere ad ulteriori recuperi del Ftse Mib nel breve, facendo però attenzione alla tenuta dei supporti, perchè se saranno violati i minimi di ieri la discesa sarà destinata a continuare.

La soglia spartiacque ora è quella dei 21.500 punti, riconquistata la quale mi aspetto un recupero del recente crollo del Ftse Mib.