Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib continua a viaggiare sui massimi dell'anno senza mostrare segnali di cedimenti per ora. Quali le prospettive per le prossime sedute?

Il Ftse Mib nella seduta di mercoledì ha violato al rialzo un livello intermedio a 21.682 punti e ieri si è mantenuto al di sopra di tale soglia in chiusura di sessione.

Non è da escludere che l'indice possa anche andare a colmare il gap-up lasciato aperto ieri con base poco sotto i 21.600 punti.

Con la tenuta dei 21.682 punti mi aspetto una prosecuzione del rialzo per il Ftse Mib, con primo target in area 22.000 e obiettivo successivo a 22.200 punti, superati i quali ci sarà un'estensione rialzista in direzione della soglia dei 22.800 punti che però sono ancora distanti dai valori attuali ed è difficile pensare che le quotazioni possano arrivarci in tempi brevi.

Sotto i 21.682 punti l'attenzione andrà rivolta ai 21.480 punti, precedenti massimi corrispondenti ad un supporto tecnico da cui potrebbero ripartire gli acquisti.

Non escludo che il Ftse Mib possa spingersi in avanti verso i 22.000 punti prima e i 22.200 punti in seguito, senza dover necessariamente ritracciare prima.

La mia view resta positiva su Piazza Affari, anche alla luce delle ultime indicazioni sulla Brexit, con la May che sta provando a dialogare con il Parlamento.