Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib ieri è arrivato a lambire l'area dei 23.600 da lei indicata come primo target la scorsa settimana. Quali scenari prevede ora?

Il Ftse Mib ha praticamente raggiunto il primo obiettivo di area 23.600 e ora bisogna vedere se riuscirà ad allungare o meno in direzione della soglia psicologia dei 24.000 punti.

Quest'oggi la corsa al rialzo si sta un po' fermando, ma potrebbe anche trattarsi di una semplice pausa prima di dare vita ad una continuazione del trend in atto.

Molto dipenderà anche da quello che faranno gli indici azionari Usa e se questi ultimi si spingeranno ancora in avanti, allora sarà più credibile per il Ftse Mib il raggiungimento di area 24.000.

Invito però a fare attenzione alla tenuta del primo supporto che possiamo individuare in area 23.300.
Sarà importante difendere questa soglia perchè la violazione della stessa potrebbe spingere il Ftse Mib verso i 22.800.

In caso di ulteriore debolezza l'attenzione andrà rivolta ai 22.400/22.350 punti, la resistenza corrispondente ai precedenti massimi dell'anno, diventata ora supporto.

La mia idea è che nel breve si possa assistere ad un ritracciamento del Ftse Mib prima di una nuova spinta al rialzo.

La discesa non dovrebbe spingere le quotazioni al di sotto dei 22.800 punti, la cui tenuta dovrebbe favorire una ripartenza dei corsi verso i 23.600 punti prima e in seguito in direzione di area 24.000.