Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib anche oggi perde terreno dopo la flessione di ieri. Il rialzo del mercato è finito per ora o è solo una pausa?

Il Ftse Mib per il momento si mantiene al di sopra dei due massimi che avevamo segnalato nell'intervista precedente e mi riferisco ai top del 2018 e del 2009 poco oltre i 25.550 punti.

Questa, precedente zona di resistenza, ora è una soglia di supporto da monitorare con attenzione.
Per il Ftse Mib, dopo la violazione odierna dei 24.850 punti, si guarda ora al sostegno dei 24.548 punti, corrispondenti ai massimi del 2018.

In caso di violazione di questa soglia, l'indice scivolerà al ribasso verso i 24.000 punti prima e in seguito in direzione dei 23.780 punti.

L'auspicio è che già il primo supporto dei 24.548 punti possa tenere, per favorire un rimbalzo del Ftse Mib che potrebbe così tornare sui recenti massimi in area 25.500.

Al di sopra di questo livello l'indice punterà al target dei 26.000 punti, oltre cui si sarà un obiettivo piuttosto distante a 27.560 punti.

Fino a quando il Ftse Mib difenderà il supporto dei 24.548 punti si potrà confidare in un recupero dei corsi.
Visti però i fondamentali poco favorevoli, il sostegno dei 24.548 punti potrebbe anche cedere e spingere l'indice verso area 24.000.

Un'evoluzione di questo tipo non sarebbe in ogni caso preoccupante perchè il trend di lungo rimarrebbe integro e non sarebbe messo in discussione.