In sintesi la view su Piazza Affari resta positiva, ma con un po' di incertezza ora. Il trend rialzista è ancora in essere, ma l'indicazione del calo dei volumi è un segnale da non sottovalutare, perchè potrebbe anticipare che qualcosa sta cambiando e che il trend di fondo inizia ad avere meno forza.

Cosa può dirci in merito al recente andamento di Unicredit e Intesa Sanpaolo e cosa si aspetta nel breve per entrambi?

Unicredit a mio avviso continua ad essere ben impostato al rialzo e a mio avviso è ancora plausibile un allungo verso i 13,48 euro prima e in seguito in direzione di area 14,1 euro.

Si tratta di due target che il titolo potrebbe raggiungere, previo superamento dei massimi segnati la scorsa settimana a 13,07 euro.

E' anche vero che se l'indice Ftse Mib dovesse correggere, inevitabilmente i bancari perderanno terreno, visto che sono tra i principali protagonisti del listino. 

Nel breve, complice anche lo stacco del dividendo odierno, non sarà da escludere uno storno di Unicredit fino a quota 12,14 euro, dove dovrebbero ripartire gli acquisti.

Vorresti capire come sfruttare al massimo le potenzialità di Piazza Affari?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com