Passando al Nasdaq Composite, prenderei i massimi assoluto come livello di ingresso con target a 7.200 punti. Un livello al quale prestare attenzione è quello dei 6.750 punti, sotto cui troviamo i 6.660 punti e successivamente i 6.510 punti, in corrispondenza dei quali si potrebbe fermare la discesa per poi ripartire al rialzo.

Come valuta i recenti movimenti di Tesla e quali strategie ci può suggerire per questo titolo?

Tesla è crollato nel mese di ottobre e ha poi recuperato un po' di terreno a novembre per poi fermarsi. Ora siamo in una congestione tra i 291 e i 325 dollari e personalmente mi aspetto più la violazione di quest'ultimo livello, perchè Tesla è uno di quei titoli che segue abbastanza bene gli indici soprattutto quando c'è volatilità.

Oltre i 325 dollari troviamo una resistenza a 340 dollari, abbastanza ostica, ma al superamento della stessa l'attenzione si sposterà tra i 360 e i 380 dollari.
In caso di rottura ribassista dei 291 dollari, il titolo troverà un supporto subito dopo a 280 dollari, ma bisognerà fare attenzione sotto questo livello perchè ci sarà il rischio di una discesa verso i 240 dollari.

Ci sono altri titoli che a suo avviso presentano configurazioni grafiche interessanti a Wall Street?

Segnalo Microsoft che ad ottobre ha lasciato aperto un forte gap rialzista. Il titolo presenta un supporto a 82,2 dollari e in caso di cedimento di questa soglia si scenderà verso la chiusura del gap di cui parlavo prima a 79,3 dollari.
Al rialzo segnaliamo una resistenza a 84,9 dollari e se Microsoft dovesse seguire gli indici, da questo livello avrà spazio di crescita fino all'area dei 90 dollari.