Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.

Il Ftse Mib sta faticando a riconquistare la soglia dei 22.000 punti. Il recupero partito dai minimi dei giorni scorsi può proseguire nel breve?

Nella seduta di mercoledì il Ftse Mib è sceso fino a quota 21.500, ma già ieri è riuscito a riportarsi oltre la soglia dei 21.800 punti che si conferma un supporto importante.

In caso di ritorno al di sotto di area 21.800 il Ftse Mib troverà un altro sostegno in area 21.400, poco sotto il minimo di mercoledì dove è stato chiuso il gap lasciato aperto lo scorso 4 settembre.

Al momento l'indice è alle prese con la soglia dei 22.000 che per ora non è stata riconquistata, ma non escludo che il Ftse Mib possa spingersi oltre questo livello per andare a testare i 22.200 punti prima e in seguito i massimi dell'anno in area 22.350.

Con lo sfondamento di questo top si apriranno le porte ad un allungo verso i 22.800 punti prima e i 23.000 punti in seguito.

Tutto dipenderà dal ritorno del Ftse Mib al di sopra dei 22.000 punti, visto che una mancata riconquista di questo livello potrebbe favorire un ritorno delle vendite. 

Come detto poc'anzi il primo supporto è in area 21.800 e il successivo a 21.400 punti, sotto cui la discesa dell'indice proseguirà verso quota 21.000.

Fino a quando il Ftse Mib si manterrà sopra area 21.800 potrebbe riuscire a ripartire al rialzo verso i target indicati prima.