Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

Wall Street è tornata a perdere terreno dopo aver tentato un recupero dai minimi delle ultime giornate. Si aspetta ulteriori ribassi?

A Wall Street per i tre indici principali l'attenzione dovrà essere ancora rivolta ai primi supporti, la cui tenuta potrebbe offrire un appoggio per un rimbalzo verso le resistenze.

E' stato positivo il fatto che gli indici abbiano creato un minimo, ripartendo con la stessa forza con cui sono scesi e questo lasciare sperare in un recupero nel breve.

Il rimbalzo messo a segno nelle sedute di giovedì e venerdì scorso è avvenuto con delle candele con una bella estensione e alla luce di ciò si spera che gli indici abbiano abbastanza forza per ripartire al rialzo.

La mia view dipenderà ora dalla tenuta dei supporti che dovranno essere difesi per evitare un deterioramento dell'attuale quadro tecnico.

Partendo dal Dow Jones, il primo supporto è a 26.265 punti, già violati oggi nell'intraday, mentre la resistenza è a 26.654 punti.

Se sarà confermata la rottura dei 26.265 punti, l'indice scivolerà verso i 25.761 punti, quindi vicino ai minimi di giovedì scorso, abbandonati i quali si guarderà ai 25.190 punti.

Al rialzo, oltre i 26.654 punti il Dow Jones punterà ai 27.300 punti, intorno ai massimi storici, violati i quali avrà spazio di upside fino ad area 28.000.

Anche l'S&P500 ha violato oggi il supporto a 2.919 punti e una conferma di questa rottura aprirà le porte ad un ribasso verso i 2.855/2.822 punti, oltre cui si guarderà ai minimi di maggio.