Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street oggi stanno avendo la meglio alcune prese di profitto dopo i recenti rialzi. Cosa si aspetta per le prossime sedute?

Wall Street si è riportata ad un passo dai massimi, con particolare riferimento all'S&P500 e al Nasdaq Composite, più vicini ai top rispetto al Dow Jones.

Non sono da escludere nuovi rialzi per gli indici azionari, ma è possibile assistere ad un po' di incertezza, visto che siamo arrivati in prossimità di livelli piuttosto importanti da rompere al rialzo.

La view nel complesso resta positiva perchè il trend da inizio anno continua a rimanere in essere, ma ora bisogna fare i conti con delle aree resistenziali che potrebbero innescare dei ritracciamenti di breve prima di una rottura dei massimi.

Per l'S&P500 il prossimo ostacolo di breve è in area 2.900, superata la quale si sposterà lo sguardo sui massimi storici a 2.940 punti. Al superamento di questo ostacolo l'indice andrà a segnare nuovi top e quindi si potranno valutare anche nuovi acquisti.

Al momento non ci sono segnali di cedimento per il trend rialzista, ma al ribasso segnalo un primo supporto a 2.860 punti, sotto cui per l'S&P500 potrebbe prendere il via un ritracciamento più consistente.

In tal caso segnalo un primo sostegno a 2.795 punti e un secondo supporto in area 2.755.

Il Dow Jones oggi si sta riportando al di sotto dei 26.200 che aveva violato in precedenza. Tra i 26.200 e i 26.700 punti si potrebbe creare una congestione per l'indice, ma sopra i 27.000 punti si andranno a segnare nuovi massimi assoluti.