Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street i tre indici principali proprio oggi hanno aggiornato i massimi dell'anno da cui hanno poi ripiegato. Quali scenari prevede nel breve?

Confermo una view positiva su Wall Street che da diverse giornate continua a spingersi in avanti, tanto da segnare oggi nuovi massimi dell'anno.
La view sugli indici resta positiva, con la previsione di ulteriori rialzi al superamento dei record storici.

Per il Dow Jones uno sfondamento deciso di area 28.180/28.200 aprirà le porte ad un allungo verso i 28.600 punti.
Come supporto prendiamo in considerazione i minimi di ieri a 27.800 punti, sotto cui il Dow Jones scenderà a chiudere il gap a 27.739 punti, oltre cui si avrà un seguito ribassista in direzione dei 27.400/27.300 punti.

Al di sotto dei 27.300 inizierà la capitolazione dell'indice che rischierà un ribasso anche pesante.

Per l'S&P500 segnaliamo come supporto il minimo del 3 dicembre a 3.070 punti, mentre la prima resistenza a 3.154 punti è stato violata oggi.

Con conferme al di sopra del livello appena indicato l'indice si spingerà ancora in avanti con target in area 3.200.
Se l'S&P500 continuerà ad aggiornare i massimi storici trascinerà al rialzo anche il Dow Jones.

Sotto i 3.126 punti si apriranno le porte per la chiusura di vari gap lasciati aperti nell'ultima settimana, fino ad arrivare ai minimi del 3 dicembre a 3.070 punti.