Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street i tre indici principai viaggiano a ridosso dei massimo storici. Domani avrà inizio la stagione degli utili societari: si aspetta indicazioni negative che potranno riportare giù il mercato?

Gli indici azionari Usa oggi risalgono la china dopo la chiusura negativa di venerdì scorso, ma sono rimasti al di sopra del primo supporto che trovavano sul loro cammino ribassista, almeno con riferimento all'S&P500 e al Nasdaq Composite.

Questo vuol dire che il trend rialzista è ancora in essere e a confermare questa idea è anche lo spunto timidamente positivo registra dal Dow Jones e ancor più dall'S&P500 e dal Nasdaq Composite.

La view su Wall Street resta positiva e non mi aspetto risvolti negativi nel breve in concomitanza con la diffusione dei conti trimestrali.

Non prevedo discese importanti per gli indici azionari che dovrebbero mantenere una buona intonazione e non dovrebbero avere nulla da temere dai risultati societari in arrivo.

Anche se dovessero arrivare cattive notizie dalle trimestrali, gli indici potrebbero arretrare un po', ma sarà importante in ogni caso non scendere al di sotto dei minimi segnati tra dicembre e inizio gennaio, la rottura dei quali potrebbe innescare una discesa ulteriore dei listini.

Partendo dal Dow Jones, come detto prima è stato l'unico indice a scendere poco sotto il primo supporto a 28.872 punti, fermandosi venerdì al di sotto del minimo della candela di giovedì.