Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

Wall Street continua a portare avanti il recupero partito la scorsa settimana. C'è spazio per ulteriori rialzi nel breve?

La nuova stagione degli utili societari iniziata oggi in America potrebbe anche influire negativamente sull'andamento degli indici azionari, specie nel caso in cui dovessero essere deluse le attese e dovessero giungere indicazioni poco confortanti per i mesi a venire.

Quella di ieri è stata una candela insignificante per gli indici azionari che oggi hanno ripreso la via dei guadagni.
Per il Dow Jones non sarà facile tornare sui massimi storici nell'immediato e ancor più per l'S&P500, mentre per il Nasdaq Composite ci sono maggiori chances di successo.

Non è da escludere che nel breve gli indici possano andare a chiudere il gap lasciato aperto tra giovedì e venerdì scorsi, ma potrebbero ripartire al rialzo su tenuta dei primi supporti.

Molto dipenderà come detto prima dalle trimestrali, perchè in caso di cattive notizie Wall Street potrebbe riportarsi sui minimi di ottobre.

C'è da dire che da un paio di mesi c'è un po' di incertezza e nuovi sviluppi positivi si avranno solo con il superamento dei massimi storici.

Per l'S&P500 segnalo un primo supporto in area 2.938, dove verrà chiuso il gap della scorsa settimana.
Al di sotto della soglia appena segnalata l'indice scenderà verso i 2.900/2.880 punti, rotti i quali si guarderà ad area 2.860.