Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

Gli indici azionari america continuano ad aggiornare i loro massimi storici, superando con grande agilità qualche incertezze di breve. Qual le previsioni per le prossime sedute?

La mia view resta rialzista e sono convinto che i tre indici principali Usa si spingeranno ancora in avanti, raggiungendo nuovi top di sempre.
L'indice SP500 sta aggiornando i suoi massimi e difficilmente penso che possa ritracciare dai livelli attuali, confermando così i prossimi target al rialzo a 2.720 punti prima e a 2.760 punti in seguito.

Eventuali ripiegamenti non dovrebbero condurre oltre i 2.625 punti, la cui violazione porterebbe verso i 2.596 punti, ma non credo che questo livello possa essere raggiunto a breve.
Mantengo una view rialzista continuando a confidare nel raggiungimento dei target indicati prima.

Discorso simile per il Dow Jones che è impostato ancora meglio dell'S&P500 e indichiamo come prossimi obiettivi al rialzo ai 25.200 e i 25.600 punti. In caso di discese al di sotto dei 24.535 punti si darà il via ad un ritracciamento in direzione dei 24.090 punti prima e in seguito verso i 23.590 e i 23.245 punti, ma questi ultimi livelli sono lontani da quelli attuali e difficilmente saranno raggiunti nel breve. 

Il Nasdaq Composite si sta dirigendo verso i massimi di sempre dopo aver rallentato l'andamento nelle ultime sedute. Nel caso di questo indice ci possiamo anche aspettare un ritracciamento con una possibile congestione tra i 6.735 e i 6.915 punti. Se però gli altri listini dovessero proseguire al rialzo, probabilmente trascineranno anche il Nasdaq Composite che al superamento dei 6.915 punti si spingerà ancora in avanti verso il primo target a 7.200 punti.