Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street gli acquisti continuano ad avere la meglio per ora. Anche in vista della Fed di domani prevede ulteriori salire?

Confermiamo quanto già detto nell'intervista della scorsa settimana, ossia l'assenza di particolari allarmi a Wall Street. L'andamento delle ultime sedute ha confermato la mia attesa di ulteriori salite, con i tre indici che si stanno muovendo in direzione dei target già segnalati nell'ultimo intervento.

Quelli che erano i massimi del trend in atto ora diventano supporti e in particolare per l'S&P500 è lecito attendersi una prosecuzione del rialzo verso i 2.900 punti prima e in seguito in direzione dei 2.925/2.950 punti.

Al ribasso da monitorare in primis il supporto di area 2.820, sotto cui l'indice potrebbe scendere verso i 2.750 e i 2.725 punti. Una volta raggiunti questi livelli bisognerà rivedere l'analisi per valutare se le soglie di prezzo segnalate saranno violate al ribasso o se al contrario fungeranno da supporti da cui ripartire al rialzo.

Il Dow Jones ha violato i 26.000 punti e in caso di rottura dei 26.250 punti si punterà ai massimi storici intorno ad area 27.000.

In caso di ritracciamento segnalo un primo supporto a 25.750, sotto cui l'attenzione andrà spostata sui 25.250 punti nel breve.