Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street i tre indici principali hanno rimbalzato dai minimi della scorsa settimana. Si aspetta ulteriori progressi nel breve?

Sembra che Wall Street voglia riprendersi e puntare nuovamente ai massimi storici, visto che sui tre indici principali notiamo un doppio minimo da cui sono ripartiti.

Se saranno violati i massimi registrati in questa congestione, ci sono buone possibilità di assistere ad un ritorno dei listini sui record storici.

Al momento la mia view su Wall Street è rialzista e almeno nell'immediato non vedo particolari rischi al ribasso.
Al massimo gli indici in caso di ripiegamento potrebbe ritornare sui recenti minimi e creare una congestione, con una view neutrale che non dovrebbe però preludere a nuovi ribassi.

Per l'S&P500 fino a quando non sarà violata l'area dei 2.850-2.825 punti la view ribassista non andrà presa in considerazione.

Al rialzo la prima resistenza per l'indice è a 2.938 punti, violata la quale sarà possibile un ritorno verso i 3.000/3.025 punti.

In caso di cedimento del supporto a 2.825 punti, per l'S&P500 si potrebbero aprire le porte per una flessione verso area 2.750, previo abbattimento del supporto intermedio rappresentato da area 2.800.

Per il Dow Jones abbiamo una resistenza a 26.400 punti ed è probabile che la stessa sia raggiunta nel breve. Al superamento di questo ostacolo l'indice potrà proseguire la sua ascesa verso i 27.200 punti prima e in seguito in direzione dei massimi storici in area 27.400.