Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto delle domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.

A Wall Street i tre indici principali continuano ad aggiornare i massimi storici. Il rialzo in atto è destinato a durare?

Gli indici Usa sono ripartiti al rialzo dopo un breve ritracciamento e si stanno spingendo su nuovi massimi di sempre.
La mia view è positiva e confido in una prosecuzione di quel rally di Natale che quest'anno è partito in anticipo, visto che Wall Street ha avviato la gamba rialzista in atto a fine ottobre.

Per l'S&P500 il prossimo target al rialzo lo possiamo individuare a 3.160 punti, soglia raggiungibile anche nell'arco di un paio di sedute se ci sarà una volatilità come quella di ieri. Al di sopra dei 3.160 punti l'indice punterà alla soglia psicologica dei 3.200 punti.

Il primo supporto è in area 3.090, rotta la quale l'S&P500 potrebbe indietreggiare verso i 3.040 e i 3.020 punti.
Dopo la seduta di ieri non mi aspetto debolezza per l'S&P500 che con buoni volumi ha aggiornato i top di sempre e questo fa ben sperare in una prosecuzione del rialzo.

Il Nasdaq Composite ha registrato un'estensione ancora più estesa di quella dell'S&P500 e ora potrebbe puntare all'area degli 8.800.

Il supporto è a quota 8.469 punti, rotto il quale l'indice scenderebbe verso gli 8.300 punti che dovrebbero contenere la discesa.

Il Dow Jones sta segnando oggi nuovi massimi storici e con conferme al di sopra dei 28.100 punti si candiderà ad un allungo verso area 28.400/28.500.