Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Filippo Diodovich, strategist di IG, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e sulle prospettive nel breve.

I mercati azionari stanno continuando a salire malgrado le incertezze su più fronti. La tendenza in atto è destinata a proseguire o si aspetta un cambio di rotta?

E’ sicuramente una fase di risk-on sui mercati azionari per una serie di fattori. 
In primis il forte allentamento delle tensioni tra Stati Uniti e Cina sui rapporti commerciali.

Recentemente c’e’ stata una telefonata tra il vicepremier cinese Liu He e i due segretari statunitensi Steven Mnuchin (Dipartimento del Tesoro) e Robert Lighthizer (Dipartimento del Commercio), che ha portato a riaprire le negoziazioni sui dazi.

Esiste grande ottimismo sui mercati che questo riavvicinamento tra Washington e Pechino possa almeno rappresentare una tregua nella trade war.

Anche le proteste a Hong Kong sono diminuite notevolmente dopo la scelta del governatore Carrie Lam di eliminare la legge sull’estradizione in Cina.

Altro elemento di tensioni sui mercati era il cosiddetto scenario “no deal” per l’uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

Dopo le vicende degli ultimi giorni sembrano ormai risicate le probabilità che Boris Johnson possa riuscire nel suo intento di fare uscire ad ogni costo il Regno Unito il 31 ottobre.

Tenendo in considerazione questi fattori, crediamo che i mercati azionari, spinti anche dalle politiche monetarie espansive delle banche centrali, possano proseguire con una tendenza rialzista.