Dove potrà condurre la correzione delle Borse?

Sul piano finanziario il peggio dovrebbe essere ormai alle spalle, mentre l’economia reale ancora non mostra segnali di miglioramento. L’intervista a S.Pigoli.

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Sergio Pigoli, Amministratore Delegato di Pigoli Consulenza, al quale abbiamo rivolto una serie di domande sull’attuale situazione dei mercati azionari. Come sempre abbiamo cercato di focalizzare la nostra attenzione su Piazza Affari, sui possibili scenari nel breve e sui settori che andranno privilegiati nelle prossime settimane.Dall’inizio di questa settimana i mercati azionari stanno facendo i conto con il ritorno delle vendite, frenati dal minore ottimismo sulla futura crescita economica. Cosa aspettarsi ora nel breve alla luce anche dell’attuale quadro macroeconomico?Da lunedì scorso stiamo assistendo a quello scenario che gran parte dei commentatori aveva indicato come il più probabile. Mi riferisco ad una pausa di correzione che sembra essere iniziata e il problema principale è ora capire dove questo movimento potrà condurre nel breve e ovviamente è meno facile rispondere a questo interrogativo. Fino ad ora comunque i mercati azionari si stanno muovendo secondo le previsioni e in particolare a Piazza Affari abbiamo vissuto una fase laterale sempre più stretta che è sfociata da lunedì scorso in un ribasso di circa 1.500 punti per l’indice FTSE Mib in sole tre sedute. Dal punto di vista grafico notiamo che molti dei rialzi visti negli ultimi mesi hanno condotto non solo diversi indici ma anche numerosi titoli a ridosso della media mobile a 200 giorni. Alcune azioni si sono spinte anche leggermente sopra, ma la gran parte si è fermata poco al di sotto, dando vita così alla discesa cui stiamo assistendo da lunedì scorso. Ricordiamo che negli ultimi tre mesi di rialzi non ci sono stati consolidamenti intermedi, per cui il mercato è passibile anche di flessioni molto rapide, come quelle viste in questi tre giorni a Piazza Affari.