Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Massimiliano De Marco, analista tecnico di Robotrend.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib si trova circa 1.000 punti più in alto rispetto ai recenti minimi di periodo. Ci sono le condizioni per ulteriori recuperi nel breve?

Lo scenario di fondo non è cambiato per il Ftse Mib, e fino al superamento di area 20.200 rimane per una correzione profonda di tutto il rally da marzo fino a 16.900-17.700 punti.

Al momento non è identificabile impulsività in un verso o nell’altro, ma se il massimo di ieri dovesse reggere, per il Ftse Mib sarebbe molto probabile un’accelerazione verso il minimo del 25 settembre in area 18.550.

Banco BPM ieri ha messo a segno un nuovo rally, ma forti acquisti hanno interessato anche Bper Banca dopo il tondo della vigilia. Cosa può dirci d questi due titoli?

Banco BPM è arrivato vicino ad area 1,20 euro che avevamo identificato come supporto, prima di ripartire.

Il titolo ha rotto la resistenza ad 1,55 euro, ma si trova in prossimità di area 1,75 euro, altro livello da verificare come resistenza orizzontale.

E' questo per ora l'ostacolo chiave che ci dirà se Banco BPM è pronto ad accelerare o se ci troviamo in un’altra correzione rialzista.

Bper Banca è sotto aumento di capitale quindi fare un analisi grafica è particolarmente complicato.
Ci aspettavamo un nuovo minimo ed il titolo lo ha tecnicamente fatto con lo stacco, ma bisognerà attendere la fine del periodo di aumento (il 23 ottobre) per capire come si potrà comportare il titolo.

Tra gli industriali ieri ha brillato Leonardo, mentre si è mostrato più cauto Fca. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?

Nonostante il rialzo di ieri, Leonardo non ha completato il test del minimo, uscendo da una fase laterale triangolare, che solitamente provoca un’accelerazione verso il trend precedente (ribassista al minimo di marzo) prima di un’inversione.

Per ora il titolo è ancora in “sell the rip” fino ad un passaggio sotto 4,46 euro.

Fca si trova in un canale ascendente, la cui parte bassa si trova al momento poco sopra quota 10 euro e la parte alta in area 11,20 euro.

Questi sono attualmente i livelli di riferimento come resistenze-supporti, fuori dai quali si potrebbe assistere a rotture e conseguenti accelerazioni.

Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?

Oltre a mantenere valido il discorso sul cercare il dividend ratio più elevato, ragionerei su titoli che hanno mantenuto l’uptrend in modo deciso anche durante la recente fase laterale dell’indice, come ad esempio Campari e Prysmian, o  anche Interpump.