Di seguito riportiamo l'intervista a Luca Guerreri, trader indipendente e Marketing Manager and Financial Markets Analyst presso Unicron Associates, al quale abbiamo rivolto alcune domande sul Ftse Mib e su alcue blue chips.

Il Ftse Mib tira il fiato oggi dopo il forte rialzo delle ultime due sedute. Ci sono le condizioni per ulteriori progressi nel breve?

Il Ftse Mib oggi presta il fianco ad alcune prese di profitto e sta digerendo il deciso recupero messo a segno fino a ieri, ricordando che nelle ultime cinque sedute, escludendo quella odierna, solo una è stata preceduta dal segno meno, peraltro con un calo contenuto nell'ordine di circa un punto percentuale.

Ieri il Ftse Mib ha raggiunto e anche superato nell'intraday la resistenza dei 17.700 punti, da cui però è stato respinto al momento.

Personalmente attenderei la rottura di questo ostacolo da parte del Ftse Mib per inserire delle posizioni long sul mercato che avranno come primo target l'area degli 18.200 prima e in seguito la soglia dei 18.500 punti.

Quali strategie operative ci può fornire per due bancari come Banco BPM e Ubi Banca?

Banco BPM ha avviato un recupero dai minimi storici aggiornati in area 1,10 lo scorso 12 marzo e al momento sembra faticare a riposizionarsi stabilmente sopra quota 1,3 euro. 

Credo in ogni caso che Banco BPM necessiti principalmente di superare una soglia psicologica che possiamo individuare in area 1,5/1,54 euro.
Una volta rotto questo ostacolo il titolo potrà inviare qualche segnale positivo nel lungo periodo.

Ubi Banca sta mostrando decisamente più forza di Banco BPM e dopo il rally a due cifre di martedì si è spinto ancora in avanti ieri e continua a salire anche oggi in un mercato negativo.

Un segnale di forza da non trascurare che sarà avvalorato da una violazione confermata di area 2,5 euro.

Oltre questo livello Ubi Banca punterà subito alla soglia dei 2,7 euro, rotta la quale invierà nuovi segnali positivi per target più ambiziosi in area 2,9/3 euro.

Come valuta i recenti movimenti di Fca e Ferrari e quali indicazioni operative ci può fornire per entrambi?

Come avevo detto la scorsa settimana, stavo valutando il comparto automobilistico e guardavo in particolare ad Fca.
Il titolo potrà inviare segnali di forza al superamento dei 6,8/6,9 euro, oltre i quali si potrebbe assistere anche ad un rally fino ad area 7,5 euro.

Ferrari appare a mio avviso meglio impostato e malgrado il calo odierno è senza dubbio interessante la rottura della resistenza a 134,85 euro.

Fino a quando il titolo si manterrà al di sopra di tale soglia ci saranno le condizioni per assistere  ad ulteriori recuperi che dovrebbero permettere a Ferrari di raggiungere facilmente l'area dei 146 eur, dove incontrerà una seconda forte resistenza.

Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?

I titoli che consiglierei di guardare ora sono Nexi e Mediaset, visto che entrambi hanno buone probabilità di raggiungere target importanti.

Per Nexi segnalo un obiettivo in area 13 euro e per Mediaset invito a fare attenzione alla resistenza de 2 euro, rotta la quale avremo un segnale long da non ignorare.