Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha difeso il supporto dei 19.300 punti da lei segnalato la scorsa settimana ed è ripartito al rialzo. Si aspetta nuovi allunghi dai livelli attuali?

Sicuramente per il Ftse Mib è importantissimo il rimbalzo dai 19.300 punti e al momento le quotazioni sono anche sopra i 19.780 punti, resistenza abbastanza rilevante.

Ora però manca l'ultimo scoglio resistenziale per diventare totalmente rialzisti e mi riferisco alla zona compresa tra i 20.370 e i 20.600 punti.

Una volta superata questa barriera il Ftse Mib testerà nuovamente lo swing a 21.090 punti, a ridosso quindi dei massimi del 21 luglio.

Molto positiva sarà la violazione di questo ostacolo, visto che in tal caso per l'indice si profila un obiettivo ambizioso in area 22.800.

Al ribasso l'attenzione andrà rivolta al forte supporto dei 19.300 punti, il cui abbandono aprirà le porte ad una discesa verso area 18.800.

Cosa può dirci in merito al recente andamento del Dax e dell'S&P500? Quali le sue attese nel breve?

Per l'S&P500 è importante rimanere sopra i 3.400 punti e l'obiettivo ora è quello di superare la doppia resistenza a 3.450/3.465 punti.

Oltre questo ostacolo l'indice tornerà a salire con decisione verso i massimi storici toccati di recente a ridosso di area 3.600.

Il Dax si mantiene al di sopra dell'importante supporto dei 13.043 punti, ma il sostegno vitale è in basso di questo valore a 12.625 punti.

Al rialzo lo scoglio da superare è a quota 13.461 punti, oltre cui il Dax potrà tornare a testare i massimi pre-Covid, con proiezioni successive su nuovi massimi di sempre in area 14.000.

Al ribasso sarà un segnale negativo un eventuale discesa dell'indice sotto i 12.670 punti prima e i 12.625 punti in seguito.

Cosa può dirci in merito al recente andamento di Banco BPM e Bper Banca? Quali indicazioni ci può fornire per entrambi?

Banco BPM ha tentato il superamento di area 1,5 euro da cui però è stato respinto e ora si potrebbe assistere ad un ritorno verso il supporto naturale a 1,42/1,4 euro.

Solo al di sotto di questa soglia la nostra vie diventerà negativa su Banco BPM, mentre sopra 1,54 euro ci sarà spazio al rialzo fino a 1,65 euro.

Negativa l'impostazione di Bper Banca che si è spinto a ridosso di un supporto molto delicato quale quello dei 2,15 euro.

Al di sotto di questa soglia il titolo diventerà ancora più debole e rischierà una discesa fino a quota 2 euro.

Al contrario, il superamento al rialzo della doppia resistenza a 2,26 euro porterà nuovi rialzi per Bper Banca che potrà tornare a salire verso i 2,4 euro.

Fca ieri ha vissuto una seduta euforica, spingendosi verso quota 11 euro. Quali scenari ora?

Seduta importantissima ieri per Fca che ha chiuso alcuni gap in area 10,5 e 11 euro e poi altri intorno ai 9,9 e agli 11,2 euro.

C'è da dire che ieri il titolo ha lasciato aperto un gap, un breakaway al rialzo e ora bisognerà vedere se ne saranno proposti altri nei giorni avvenire.

Ulteriori salite potranno spingere Fca verso i 12,5 euro prima e i 13 euro in seguito, con proiezioni fino allo swing successivo dei 13,7/14 euro.

Al ribasso la prima soglia da monitorare è quella dei 10,05 euro dove è stato lasciato aperto ieri il gap.
Ancora più negativo sarà un abbandono di area 10 euro, sotto cui Fca rischierà di scivolare fino ai 9,35 euro.

Enel continua a muoversi a non molta distanza da quota 7,5 euro. Quali strategie ci può suggerire per questo titolo?

Enel si mantiene sopra il supporto forte di 7,5 euro e sta cercando di superare la zona resistenziale dei 7,7 euro, con obiettivo la soglia degli 8 euro.

Superata questa soglia il titolo potrà allungare verso i massimi storici in area 8,5/8,6 euro, oltre cui viaggerà nuovamente in territori inesplorati.

Debolezza per Enel sotto 7,33 euro, supporto molto importante.

STM si è spinto sui massimi di fine agosto e fine luglio. Cosa può dirci di questo titolo?

STM ha trovato uno spunto rialzista molto importante e l'obiettivo è quello di andare a testare i 27,1 euro come resistenza.

Oltre questo livello il titolo potrà salire ancora verso lo swing successivo a 27,8 euro, con proiezioni successive a 29 euro.

Debolezza per STM sotto i primi supporti a 24,7 e a 24,5 euro, con obiettivo a 22,8 euro.