Di seguito riportiamo l'intervista a Davide Biocchi, professional trader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

Il Ftse Mib oggi subisce un duro colpo, scendendo per la settima seduta di fila. Dove potrà fermarsi questo ribasso?

Secondo me questa discesa accusata dal Ftse Mib potrebbe essere considerata senz'altro interessante. A mio avviso il ribasso è generato da qualche presunta aspettativa che si è creata su qualche cosa.

Dopo i dati diffusi in Europa questa mattina sono attesi importanti aggiornamenti macro in America.

Sempre sull'opposta sponda dell'Atlantico sono attese delle trimestrali pesantissime visto che saranno diffusi tra gli altri i conti di Apple, Amazon e Alphabet.

Si può immaginare che la situazione sia tale per cui il mercato ha bisogno forse anche di un ritracciamento.
Personalmente non comprerei il supporto ora, semmai aspetterei di vedere dove reagisce ora il Ftse Mib ed entrerei al rialzo dopo una reazione.

Il Ftse Mib ha violato oggi il supporto a 19.480 punti e ora l'attenzione si sposta sui due sostegni successivi che possiamo individuare a 19.000 e a 18.300 punti.

Non è detto che il ribasso dell'indice sia così profondo da condurre verso l'ultimo supporto segnalato, ma è indubbiamente preoccupante vedere titoli come ENI che dopo una brutta trimestrale torna a quota 8 euro.

La mia idea, come detto prima, è di comprare solo se ci sarà una reazione del Ftse Mib, ossia il test di uno dei supporti segnalati prima, seguito da una risposta favorevole e a quel punto si potrà pensare di aprire nuovi long.

I ribassi possono offrire delle occasioni d'acquisto ma non vanno anticipati. Non mi basta il test di supporto e sarei prudente ora in presenza dei cali delle Borse, perchè queste ultime si sono spinte molto oltre, creando un solco tra il loro andamento e quello dell'economia reale.

Gli ultimi dati macro e societari mi fanno pensare ad una situazione diversa sull'azionario e quindi non comprerei la debolezza ora.

Vorrei comprare l'equity solo se torneranno a farlo quelle mani forti che lo hanno spinto al rialzo oltre le aspettative.
Solo l'irrazionalità di una liquidità buttata nel sistema può portare ancora su i listini azionari.

Accennava prima al ribasso di ENI dopo i conti e nello stesso settore soffre anche Saipem dopo l'affondo di ieri. Questi ribassi sono occasioni d'acquisto?

Pe ENI segnalo il supporto degli 8 euro dopo che è stato bucato il precedente a 8,3 euro.

Sarà importate vedere ora come si comporterà il titolo in area 8 euro, la rottura della quale alimenterà ulteriori vendite, mentre una tenuta del livello favorirà un recupero dei corsi.   

Molto brutta l'impostazione di Saipem che ha rotto la soglia psicologica dei 2 euro e ora è destinato inevitabilmente a scendere ancora.

Come minimo vedo un target sul bottom di marzo a 1,773 euro, coincidente con il minimo storico di Saipem.

Unicredit oggi perde più di Intesa Sanpaolo. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?

Alcuni titoli del settore bancario sono entrati in odore di doppio o multiplo massimo e nel caso di Unicredit quello potenziale è stato fatto poco sotto i 9,4 euro.

Se il titolo dovesse scendere sotto l'area di supporto compresa tra 7,9 e 7,7 euro, andrà incontro a dei rischi al ribasso pesanti.

Intesa Sanpaolo ha un grafico più bello, non ha disegnato un doppio massimo ma ha fatto un massimo crescente.
Il titolo sembra però avviato ad un ritorno verso l'area di supporto che c'è poco sopra area 1,7 euro.

Un accesso anche a Banco BPM che potrebbe scendere ancora un po' e dare vita ad un test del supporto a 1,28/1,27 euro.

Enel contiene le perdite grazie ai buoni risultati trimestrali. Cosa può dirci di questo titolo?

Enel è arrivato sull'area supportiva di 7,8 euro e personalmente avrei visto meglio anche una discesa fino a 7,65 euro.

C'è da dire che oggi il titolo ha reagito dal supporto, ma sarà importante vedere anche come si muoverà il mercato, motivo per cui non mi affretterei ad acquistare Enel ora.

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Segnalo Fca che vedo pericolosamente vicino al canale rialzista. In area 8,9 uro il titolo impatta la trendline rialzista e se il livello appena citato sarà abbandonato, sarà reale il rischio di una discesa fino a quota 8 euro.

Il grafico suggerisce che l'evoluzione per Fca potrebbe essere questa.