Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Giovanni Lapidari, privato e professionista specializzato sul mercato dei futures, indici e cfd, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati, con uno sguardo rivolto in particolare a Piazza Affari.

I mercati azionari stanno facendo i conti con diverse incertezze su più fronti, mostrando un certo nervosismo. Prevede ancora sviluppi positivi nel breve o la strada sarà segnata al ribasso?

Sono gli ultimi giorni di un agosto che cerca di lasciarsi alle spalle un’estate assai tormentata sui mercati azionari, contraddistinta anche recentemente dalla brutta seduta di venerdì 23.

Prima del week-end abbiamo visto infatti un forte calo delle Borse, accompagnato dagli eccessi rialzisti sull’Oro, che comunque parrebbe aver dato una decisa sterzata long al di sopra di zona 1.518 dollari.

Trump appare pilotare i listini con un mix di decisione e spregiudicatezza ai limiti dell’imbarazzante. Aggettivo, questo, che però potremmo dedicare anche a buona parte della classe politica mondiale, che si disinteressa - se non per piantini ipocriti di facciata - dei problemi ecologici del nostro pianeta, coltivando orticelli singoli, a scopi di pura sopravvivenza elettorale.

La finanza non può che interpretare, da un lato in modo accorto, e dall’altro in maniera opportunista, i numeri che ci scorrono sotto gli occhi.

Wall Street ha stornato di circa il 9% dai massimi di luglio, e adesso prova a consolidare sulla delicata zona dei 2.820 punti di S&P500.