Di seguito riportiamo un'intervista realizzata a Enrico Malverti, presidente di Fintech4i, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

L'indice Ftse Mib continua a muoversi in laterale, rimbalzando sui supporti e indietreggiando a contatto con le resistenze. Cosa si aspetta per le prossime sedute?

Mi aspetto che il mercato continui ancora a muoversi in laterale, con alterni cambi di fronte fino alla settimana di Ferragosto, durante la quale mi attendo una impennata della volatilità.

Solo il superamento dei 22.500 punti da parte del Ftse Mib farebbe pensare al ritorno stabile di una fase toro, fermo restando che al momento l’incertezza regna sovrana anche sugli altri indici europei.

Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno dato vita a reazioni opposte dopo la diffusione della trimestrale, con il primo in rialzo e il secondo in calo. Qual è la sua view su questi due titoli?

Entrambi i titoli da lei citati sono per ora accomunati dal fatto di non riuscire a superare le relative resistenze di medio periodo. Nel caso di Unicredit l'ostacolo si trova a 15 euro, mentre per Intesa Sanpaolo lo possiamo individuare a 2,535 euro.