L'ipotesi rialzista formulata fino ad ora potrà considerarsi valida solo nella misura in cui l'indice riuscirà a mantenersi al di sopra dei 19.200/19.000 punti. In caso contrario ricordo che c'è un gap-up lasciato aperto tra il 23 e il 26 novembre scorsi a ridosso dei 18.800 punti. Sappiamo che ai mercati non piacciono i buchi di prezzo che segnalano una mancanza di attività che deve essere quindi colmata prima o poi.

Se l'indice dovesse scendere fino all'area dei 18.800 potrebbe andare a chiudere il suddetto gap e provare subito a ripartire da lì. Di fatto il Ftse Mib si sta muovendo in trading range e le bande di Bollinger segnalano uno squeeze che dovrebbe portare ad un ampliamento di volatilità in una direzione o nell'altra.

Vorresti capire come affrontare il mercato anche nelle fasi più difficili?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Con una flessione al di sotto dei 18.800 punti il Ftse Mib potrebbe rivedere i minimi dell'anno in area 18.500/18.400 che a mio avviso non dovrebbero essere violati almeno nel breve.