Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib a più riprese sta provando a mettere sotto pressione area 22.000. Si aspetta una rottura decisa di questa soglia nel breve?

Credo che non sia una cattiva idea rimanere un po' flat ora a Piazza Affari in attesa di vedere gli sviluppi del mercato che potrebbero essere al ribasso.

Il Ftse Mib ha da colmare due gap-up di breve, il primo è quello lasciato aperto tra il 4 e il 5 settembre poco sotto area 21.800, mentre il secondo è quello del 4 settembre in area 21.500.

Si tratta di due finestre di un certo rilievo che potrebbero calamitare le quotazioni e una volta chiusi i due gap indicati prima il Ftse Mib probabilmente potrà ripartire al rialzo verso area 22.000 prima e in seguito in direzione dei massimi dell'anno in area 22.350.

Al ribasso sarà importante la tenuta di area 21.500, perchè una discesa al di sotto di tale soglia potrebbe favorire ulteriori vendite con il rischio di flessioni fino al livello dei 21.000 punti, dove troviamo la mediana delle bande di Bollinger.

Sarà da verificare poi se area 21.000 svolgerà la sua funzione di supporto perchè se così non dovesse essere il Ftse Mib potrà andare a rivedere anche quota 20.000.

Forse è un po' presto per valutare una simile proiezione al ribasso, ma almeno nel breve ritengo più probabile una discesa che porti alla chiusura dei due gap di cui parlavo prima.