Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib ieri ha testato per la terza volta l'area dei 20.000, violata solo nell'intraday. Si aspetta una rottura di questa soglia o bisogna prepararsi ad un ritorno verso il basso?

La mia view non si discosta da quella espressa nell'intervista della scorsa settimana, in cui mi esprimevo in termini positivi sulle prospettive di breve di Piazza Affari.

La flessione registrata dal Ftse Mib nelle ultime due sedute della scorsa settimana è stata provocata a mio avviso da una reazione emotiva ad alcuni dati macro e in particolare al taglio delle stime da parte della Commissione UE.

Vedo ancora come obiettivo la chiusura del gap-down lasciato aperto tra il 5 e l'8 ottobre tra i 20.150 e i 20.340 punti, valori corrispondenti alla chiusura e all'apertura delle due sessioni indicate.

Si tratta di una finestra ampia che il mercato vorrà provare a colmare a mio avviso e l'apertura in gap-up dele ultime tre sessioni potrebbe far sperare in un allungo del Ftse Mib verso i 20.200/20.300 punti.

La mia view sull'indice è positiva e confido nella chiusura del gap di ottobre, ma resta da vedere se l'area dei 20.000 fungerà ancora da resistenza, come accaduto la scorsa settimana, o se al contrario sarà superata in maniera decisa, favorendo così una prosecuzione del rialzo.