Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

La scorsa settimana aveva detto di attendersi ulteriori recuperi del Ftse Mib verso area 19.500. Ora che questo livello è stato raggiunto si aspetta una prosecuzione al rialzo o un ritorno verso il basso?

Il rettangolo visibile sul grafico del Ftse Mib potrebbe far pensare alla rottura dei massimi segnati a inizio dicembre. Nella prima sessione del mese scorso l'indice ha toccato un top intraday a 19.674 punti e visto che si è avvicinato per tre volte a questo livello, probabilmente ora avrà la forza necessaria per spingersi oltre i suddetti massimi.

E' possibile che il Ftse Mib colpisca l'area dei 19.600/19.700 e arrivi anche a superarla, per poi spingersi a ridosso dei 20.000 punti. Questa soglia di prezzo sarà importantissima per valutare se ci sarà un ulteriore recupero dell'indice.

Oltre area 20.000 troviamo un gap che deve essere ancora chiuso, risalente alle sedute del 5 e dell'8 ottobre. La chiusura del 5 ottobre è stata a 20.345 punti, a fronte di un'apertura della sessione successiva a 20.167 punti.

Parliamo quindi di circa 200 punti che l'indice potrebbe avere nel mirino, andando a ricoprire questo vuoto lasciato ad ottobre.

In sintesi l'idea è che il Ftse Mib oltre i massimi di dicembre possa avvicinarsi ad area 20.000, per poi guardare alla soglia dei 20.200 quale tappa successiva.

Al momento non vedo particolari pericoli al ribasso, fermo restando che anche qualora si dovesse assistere ad una discesa, con un nuovo test di area 19.000, si avrà per la quarta volta il touch di un importante supporto da cui ripartire al rialzo verso gli obiettivi indicati prima.