Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib non sta riuscendo ad allungare il passo oltre i 24.000 punti, continuando a mostrare un andamento incerto. Cosa aspettarsi nel breve a Piazza Affari?

A Piazza Affari al momento non sono da escludere dei rischi al ribasso e personalmente non mi aspetto nell'immediato grandi spunti al rialzo per il Ftse Mib, almeno non tali da portare al superamento dei recenti top in area 24.160/24.170.

Sono più propenso a credere in una evoluzione ribassista e mi aspetto che l'indice possa andare a testare la soglia dei 23.500 punti dopo aver abbandono il sostegno di area 23.700 che al momento sembra reggere ai tentati di incursione da parte dei venditori.

In area 23.500 si assisterà ad un appoggio del Ftse Mib sulla banda inferiore delle Bollinger che stanno disegnando uno squeeze.

Una volta raggiunti i 23.500 punti bisognerà valutare se la suddetta banda si allargherà, dando così un seguito al ribasso che spingerebbe l'indice verso la chiusura del piccolo lap lasciato aperto tra l'11 e il 12 gennaio scorsi in area 23.200.

Penso che questa piccola finestra possa essere chiusa nelle prossime sedute se il Ftse Mib dovesse rimanere sotto la mediana delle bande di Bollinger.

In caso di ulteriore debolezza l'indice potrebbe approfondire la discesa fin verso la soglia dei 23.000 punti.
E' pur vero che l'indice nei giorni scorsi ha lasciato aperto un gap-down poco sotto i 24.000 punti.