Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha testato l'area dei 21.600 da lei segnalata nell'ultima intervista, dando vita ad un rimbalzo. E' lecito attendersi una prosecuzione degli acquisti nel breve?

Per il Ftse Mib bisogna vedere ora se i massimi di oggi a 21.886 punti rimarranno tali e quindi saranno più bassi dei precedenti. In tal caso ci si potrebbe trovare di fronte alla possibile formazione di un testa spalle ribassista.

Con l'apertura odierna l'indice ha creato quello che in gergo viene chiamato "open drive", ossia è come se il valore dell'open fosse un supporto da cui le quotazioni sono partire al rialzo.

Per poter assistere ad un ulteriore sviluppo rialzista sarà importante che il Ftse Mib superi i massimi intraday del 17 e del 18 aprile scorsi a 22.000/22.050 punti.

Il mancato superamento di questo livello potrebbe far pensare invece che sul grafico si stia disegnando l'inizio di un testa spalle ribassista, la cui neckline corrisponde ai minimi della seduta dell'11 aprile a 21.477 punti.

Al momento sarebbe meglio rimanere un po' flat e attendere ulteriori evoluzioni del mercato per capire se ci sarà o meno un superamento di area 22.000.

Personalmente temo che ciò possa non avvenire al momento e con la conferma di una tenuta dei massimi odierni, il Ftse Mib potrebbe scendere verso i 21.500/21.470 punti.