Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib sta provando a difendere la soglia dei 20.000 punti da lei indicata come target della discesa in atto. Vede ulteriori rischi al ribasso o si aspetta una ripresa dai valori attuali?

A Piazza Affari ci sono ora due strade possibili da percorrere, condizionate dai gap che sono stati lasciati aperti dal Ftse Mib al di sopra, ma anche al di sotto delle quotazioni attuali.

Sopra i 20.000 punti segnalo il gap, o per meglio dire il lap della sessione di ieri, ricordando che a mio avviso i gap sono colmati se il corpo della candela ha chiuso la finestra e non semplicemente la shadow.

Al ribasso invece c'è un gap lasciato aperto dal Ftse Mib tra il 12 e il 13 febbraio e si trova a ridosso dei 19.600 punti.

L'indice potrebbe ipoteticamente andare a chiudere il gap della seduta di ieri, visto che le quotazioni ieri sono arrivate in area 20.000 a ridosso della banda inferiore di Bollinger che potrebbe favorire un leggero rimbalzo, adatto proprio a colmare il gap di ieri.

La mia idea però è che il ribasso del Ftse Mib possa proseguire nel breve, con obiettivo proprio l'area dei 19.600/19.500.

Non mi aspetto una discesa a picco di Piazza Affari, ma vedo ancora uno spazio di downside verso l'obiettivo indicato prima.