Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Protrader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

L'indice Ftse Mib ha avvicinato oggi la soglia dei 20.000 punti per poi accusare un'inversione di rotta. Il movimento odierno mette fine per ora a nuovi rialzi o ci sono possibilità di recupero nel breve?

Con il movimento della seduta odierna il Ftse Mib ha chiuso il gap-up aperto tra il 24 e il 25 gennaio poco sopra i 19.5500 punti. Graficamente il ribasso odierno potrebbe essere un segnale di divergenza e quindi è possibile attendersi un ulteriore calo.

La discesa del Ftse Mib dovrebbe condurre almeno fino alla mediana delle bande di Bollinger a ridosso dei 19.400 punti, senza escludere estensioni più in basso fino ai minimi della seduta del 23 gennaio scorso, battuti poco sotto area 19.300.

Nelle prossime sedute mi aspetto quindi ulteriori flessioni verso i livelli appena indicati, raggiunti i quali bisognerà vedere cosa accadrà. Se la negatività del mercato non riuscirà ad allentarsi, evento da non escludere del tutto, allora la flessione del Ftse Mib troverà un seguito in direzione dei 19.000 punti.

Questa soglia riveste come è noto non poca importanza, rappresentando peraltro più o meno il 50% del rialzo partito dai minimi di dicembre.