Situazione identica per INTESA SANPAOLO, il cui trend torna ad essere impostato al ribasso, con possibili ritorni sui minimi di periodo in area 2.38-2.40 euro.

Saipem ieri ha strappato un piccolo segno più in controtendenza rispetto al mercato, mentre Tenaris ha subito un netto calo. Cosa può dirci di questi deu protagonisti del settore oil?

Il rally del PETROLIO sta impattando positivamente sull'intero settore oil con SAIPEM che dopo aver superato la soglia dei 4 euro si spinge in direzione delle forti resistenze situate sui 4.15-4.2 euro. Oltre questi livelli si avrebbe un nuovo segnale di forza per il titolo.

Nella giornata di ieri la bocciatura arrivata da una banca d'affari ha indebolito il titolo TENARIS, anche se sarà solo con una chiusura sotto 15.8 euro che il titolo invierebbe un segnale di debolezza nel breve.

Tra gli industriali ieri CNH Industrial ha pagato pegno ai timori sui dazi, mentre ha chiuso in positivo Leonardo. Cosa prevede nel breve per questi due titoli?

I dazi continuano a pesare su CNH Industrial che con la rottura degli 8.60 euro dovrebbe proseguire il suo trend ribassista in direzione degli 8.5 euro prima e in seguito verso area 8,1 euro.

Il rimbalzo delle ultime giornate al momento non cambia il trend su LEONARDO che solo con il break dei 9.15-9.20 euro invierebbe un segnale positivo.

Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?

Tra i titoli interessanti segnalo CAMPARI in caso di ritorni sui primi forti supporti posti sui 7 euro, FINECOBANK oltre i 10 euro ed infine DIASORIN in caso di ritorni in area 93 euro.