Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte da Davide Pantaleo a Pietro Origlia.

I mercati azionari hanno accolto bene l’avvio del tapering da parte della Fed e a Piazza Affari il Ftse Mib si è riportato ad un passo dall’area dei 18.500 punti. Il recupero in atto è destinato a proseguire nel breve?

Riflessioni sull'attuale situazione dei mercati

Avevamo visto bene non più tardi di una settimana quando affermavamo che i mercati azionari internazionali tornavano ad essere completamente nelle mani della FED. Quest’ultima solo 36 ore fa ha dato il via fin da Gennaio ad un "DOLCE TAPERING" ( con un ritiro mensile di 5 mld di TRESAURIES a medio e lungo termine e 5 mld di Mortgage  backed securities) che i mercati hanno accolto positivamente anche sulle scia delle parole di Ben Bernanke che, non deludendo gli investitori, ha confermato tassi fermi fino a tutto il 2015 facendo capire che TAPERING non sarà mai TIGHTENING.

E la conferma che i mercati potessero tornare a riprendere il loro trend rialzista, dopo due settimane caratterizzate da prese di beneficio, ci era arrivata da un report di BofA che segnalava come nell'ultima settimana i retail inflow avevano raggiunto la quota di oltre 4.5 mld $, il top degli ultimi 2 mesi, evidenziando il riposizionamento di alcuni operatori che erano rimasti sottopesati su alcuni mercati.

Gli effetti del TAPERING si sono materializzati anche sul valutario con l'EURO che ha perso una figura nei confronti del DOLLARO, portandosi a ridosso dei primi supporti posizionati in area 1.3660.