Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Pietro Origlia con domande sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari.

Il Ftse Mib si è riportato a ridosso dei massimi toccati in chiusura della scorsa ottava. Quanto ritiene probabile una rottura rialzista nel breve?

Sullo sfondo rimangono sempre presenti i timori riguardanti sia la BREXIT che il rallentamento della crescita economica globale, ma i principali mercati azionari proseguono il recupero innescatosi ad inizio 2019.

Un rimbalzo favorito tanto dalle attese di un accordo tra Usa e Cina in tema di "dazi", quanto da una politica monetaria che dovrebbe rimanere accomodante da parte della varie Banche Centrali, come peraltro confermato nella serata di ieri dalla FED.



Sul mercato delle valute segnali positivi arrivano dall'EURO che nei confronti del DOLLARO si porta oltre area 1,145, aprendo le porte ad un test della soglia degli 1,15.

Anche per Piazza Affari prosegue il trend ascendente innescatosi nelle ultime quattro settimane, con il Ftse Mib che dopo essersi portato oltre i top di dicembre posti in area 19.650, ha aperto la porta ad un test della soglia dei 20mila punti.