Tra i bancari le due migliori performance di ieri sono state messe a segno da Mediobanca e Banco BPM. Qual è la sua view su questi due titoli?

Trend chiaramente discendente per MEDIOBANCA che solo oltre area 8.35 euro invierebbe un primissimo segnale di positività con primi target sugli 8.70 euro.

Situazione identica per BANCO BPM che nelle ultime giornate ha rotto via via degli importanti supporti, spingendosi sotto i minimi del 2017.
Nel breve possibile un rimbalzo dei prezzi, anche se sarà solo sopra i 2.35 euro che il titolo invierebbe un segnale di allentamento della pressione ribassista.

FinecoBank e Banca Generali ieri hanno catalizzato gli acquisti nel settore di riferimento. Cosa può dirci di questi due titoli?

Ottimo il rimbalzo arrivato ieri per FINECOBANK che recupera la trendline rialzista che parte dai minimi del 2016, sopra cui dovrebbe proseguire il recupero in direzione degli 8.90 euro.

Trend negativo per BANCA GENERALI che ha arginato la pressione ribassista a contatto dei 20 euro. Nel breve il forte ipervenduto potrebbe essere sfruttato per aprire posizioni long, anche se va detto che solo oltre 22.50 euro si avrebbe un segnale di positività.

Come valuta i recenti movimenti di ENI e Saipem e cosa quali scenari è possibile ipotizzare nel breve anche alla luce dei prezzi del petrolio?

Le prese di beneficio su ENI hanno riportato le quotazioni a contatto con gli ex massimi del 2018 in area 15 euro, dove sono tornati gli acquisti che a questo punto potrebbere spingere il titolo in direzione dei 16 euro e a seguire dei 16.25 euro.