Al momento la configurazione tecnica di lungo dell'euro-dollaro mi porterebbe ad escludere dei ripiegamenti e mi farebbe pensare ad un imminente attacco alle soglie di prezzo segnalate prima, stando a quanto dice il grafico.

Il dollaro-yen purtroppo rimane molto condizionato da quel movimento sporco che ha fatto di recente. Mi tocca ribadire che il cross ha disegnato un perfetto doppio minimo in area 105 e qualora l'euro dovesse indebolirsi non escludo ritorni verso quest'area, perchè in tal caso il dollaro riprenderebbe la sua strada al ribasso a favore dello yen.

In questo momento il cross si trova in una zona neutrale all'interno di un triangolo a mio parere ben caratterizzato graficamente. Segnaliamo un supporto in area 105 e una resistenza a ridosso dei 112, ma al momento, ribadisco, siamo in terra di nessuno e ritengo che il dollaro-yen ci rimarrà a lungo.

Il driver del momento è sicuramente l'euro-dollaro che si presenta tecnicamente in maniera molto più chiara.

L'oro continua a viaggiare a poca distanza da area 1.300 dollari che per ora non è riuscito a testare. Si aspetta ulteriori salite nelle prossime giornate?

L'oro è palesemente in una dinamica rialzista e al di là di questo bellissimo rimbalzo incorso sull'azionario, a livello intermarket il sentiero non è cambiato. Abbiamo un dollaro in ritirata e un bene rifugio come l'oro in grande ascesa e mi aspetto che il gold quest'anno possa arrivare almeno in area 1.350 dollari, resistenza dinamica di lungo periodo facilmente osservabile sul grafico.