Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli.

La scorsa settimana segnalava di non vedere particolari rischio al ribasso a Piazza Affari che difatti ha continuato a salire, segnando nuovi top da inizio anno. Il progresso del Ftse Mib è destinato a proseguire o vede rischi di ritorni verso il basso?

I rischi di un ritorno verso il basso a Piazza Affari sono legati ad una dinamica molto verticale e spinta nell'ascesa, ma segnali ribassisti per il momento non ce ne sono.

Va distinto però tra segnali di breve e brevissimo da sfruttare in ottica di squisito trading e in tal senso con la rottura dei minimi intraday di ieri, quindi sotto area 20.650/20.630, potrebbe esserci un accenno di debolezza.

Un indebolimento più consistente invece arriverà solo con la violazione al ribasso della barriera dei 20.000 punti di Ftse Mib che al momento è alquanto lontana.

Per ora quindi Piazza Affari è long e stupisce per la sua costanza e verticalità di azione, ma è sicuramente impostato al rialzo.

Cedimenti potenziali di breve si avranno sotto i 20.650 punti e un po' più strutturali al di sotto dei 20.000 punti, ma non ci sono segnali particolari in tal senso.