Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli. Pietro Paciello è autore del libro appena pubblicato TRADING PLAN. Per info clicca qui.

Il Ftse Mib viene travolto dalle vendite oggi scendendo ben oltre il livello dei 19.300/19.350 da lei segnalato nei giorni scorsi. Come cambia lo scenario a Piazza Affari?

Il movimento del mercato è coerente con quanto avevamo anticipato nell'intervista dei giorni scorsi, in cui avevamo segnalato che il Ftse Mib scontava un eccesso di breve di cui non fidarsi. Avevamo inoltre parlato della possibilità che l'indice andasse a chiudere il gap-up lasciato aperto in avvio di settimana che di fatto è stato colmato oggi, ma non è finita qui.

A questo punto il riferimento nuovo per il Ftse Mib è il doppio minimo in area 18.450 verso cui sembra diretto ora. Ho parlato nell'ultima intervista di un mercato debole nel breve, ma potenzialmente long nel lungo periodo e ribadisco questa view.

Non ho ancora comprato nulla perchè Piazza Affari non offre segnali di recupero e sono molto attento alla soglia dei 18.500/18.450, dove andremo a vedere cosa si svilupperà.
In caso di rottura anche dei minimi dell'anno il Ftse Mib sarà spacciato insieme agli altri indici, perchè è giusto evidenziare che non è solo il nostro mercato a scendere.